Arredamento in stile inglese per la tua casa, origini e consigli

Arredare casa è una delle esperienze più belle che si possano fare, ma anche una delle più stressanti. Non si tratta di un’attività semplice, il rischio è di ritrovarsi a vivere in un ambiente che non ci rappresenta. Per questo motivo il nostro primo consiglio è di riflettere sullo stile che più risponde ai nostri gusti. Gli stili di arredamento a cui ispirarsi sono davvero molti: minimal-contemporaneo; urban industrial; shabby chic; etnico moderno; classico; rustico moderno; scandinavo ecc. Oggi vogliamo parlare di un altro stile che appassiona molti, quello british, ovvero inglese. Si tratta di uno stile molto ricercato ed elegante. Da evitare, però, è che l’arredamento stile inglese trasformi la tua casa in un museo di pezzi antichi. Per questo motivo vogliamo fornirti, di seguito, dei suggerimenti che ti permetteranno di avere una casa british dal tocco elegante e anche moderno.

Cos’è lo stile inglese

Lo stile inglese si contraddistingue per essere un arredamento elegante e senza tempo. È lo stile che ha fatto da sfondo alle storie d’amore scritte da Jane Austen e ha conosciuto la massima espressione nella versione vittoriana. Oggi ha riscoperto un grande successo e sempre più persone scelgono di inserire nelle loro case moderne pezzi tipici di un cottage o di una residenza anglosassone.

I colori

Ci sono dei colori che più di altri caratterizzano questo stile negli arredi, nei complementi di arredo e nei tessili (cuscini, copridivani, tappetti, tende, ecc.). Tra questi ci sono: il verde, il grigio, il bordeaux e il blu. Il verde è il colore che più rappresenta lo stile inglese e in generale l’Inghilterra, terra nota per le sue splendide colline verdi. Ecco alcune tonalità di verde di cui non si può fare a meno per ricreare una perfetta atmosfera anglosassone in casa: verde prato inglese, verde muschio e verde menta. Come il verde anche il grigio è un colore che rispecchia le città inglesi, notoriamente nuvolose e piovose. Il grigio, inoltre, è utilizzato nelle sue nuance più sobrie ed eleganti. Bordeaux e blu sono, invece, ideali per i tessili e i colori che chi vive in Inghilterra è abituato a vedere nelle sale da tè.

Gli arredi

Tra gli ambienti che meglio si prestano a un arredamento in stile inglese ci sono il salotto e la sala da pranzo. Si può scegliere ad esempio un divano in pelle trapuntato di grandi dimensioni e circondalo con altri arredi come: poltrone trapuntate; un tavolino da tè; un lungo tavolo e un set di sedie, anch’esse imbottite. Altro arredo caratteristico è la cristalliera, meglio se all’interno contiene delle tipiche porcellane inglesi. Questo stile non ha nulla a che fare con il minimalismo, anzi il suggerimento è di abbondare con oggetti di ogni tipo. In cucina sarebbero perfetti un’isola in mattoni, arredi in legno chiaro e leggere tendine alle finestre. In camera da letto, invece, è consigliabile preferire tessuti con fantasie floreali. Simbolo di questo stile è la classica vasca da bagno in ghisa con i piedini cromati, un vero tocco di classe, mentre per il giardino sono consigliate poltrone in stile inglese di vimini, velluto e stoffa, con tantissime piante di ogni tipo.

About Consulente SEO Mauro Madonna

Mauro Madonna è un grande esperto SEO e di posizionamento su Google di ogni tipo di sito internet. Sono anni che si attesta come SEO e link building in grado di posizionare ogni tipo di sito web.

Check Also

Cucina 2021: consigli per acquisti

La cucina è un ambiente di fondamentale importanza per ogni casa, in quanto ne rappresenta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *