Il compito del detective privato nelle indagini contro le truffe assicurative

Nell’ultimo periodo, la Corte di Strasburgo ha dichiarato legittimo l’Impiego di investigatori privati nel corso di indagini utili per smascherare truffe fatte ai danni delle agenzie assicurative. Il tutto è accaduto dopo che una coppia aveva denunciato di essere stata sorvegliata da un detective assunto proprio da una compagnia investigativa.

Lo scopo dell’IVASS, ossia l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, è quello di eliminare il fenomeno sempre più in espansione delle frodi assicurative all’interno del RC Auto. In questo modo, tutti gli istituti assicurativi sono obbligati a trasmettere ogni anno una relazione riguardante le attività svolte per eliminare questo fenomeno. Per eliminare queste frodi, le assicurazioni utilizzano sempre più spesso degli investigatori privati, cercando così di dare un freno a questo fenomeno ed evitando di liquidare sinistri che non solo danneggiano le assicurazioni ma pesano addirittura sugli assicuratori stessi. Infatti, secondo gli ultimi dati, in Italia circa il 30% di sinistri risulta essere sospetto.

Le ultime indagini svolte riguardo alle frodi assicurative

Nell’ultimo periodo è stata svolta anche un’azione dei Carabinieri riguardanti i falsi incidenti e truffe assicurative. Il tutto ha provocato circa 40 arresti per una cifra truffata pari a circa €2000000. Il compito dei malviventi era quello di reclutare delle vittime con lo scopo di simulare un incidente e mettere in atto così delle truffe. Questi provocavano appositamente delle fratture o delle lesioni a questi volontari in modo da fare inserire tutto ciò all’interno dei referti medici. Il tutto era composto da falsi sinistri, falsi conducenti di veicoli investitori e falsi testimoni. I malviventi utilizzavano delle persone in condizioni economiche abbastanza precarie che avevano bisogno di entrate facili e veloci.

L’utilizzo delle agenzie investigative contro le frodi

Per fare in modo che questo crimine venga contrastato sempre di più, le agenzie assicurative hanno deciso di rivolgersi ad investigatori privati che, attraverso la loro attività investigativa, riescono a capire se si trovano di fronte ad un sinistro falso, evitando così di erogare una somma per i danni richiesti.

Infatti, le richieste di risarcimento sono aumentate sempre di più, in quanto i truffatori a volte si avvalgono persino dell’aiuto di avvocati e consulenti tecnici. Ed è per questo che è risultata essere necessaria una nuova procedura di liquidazione riguardante i danni subiti nel corso di sinistri. In questo modo le compagnie assicurative sono state costrette ad utilizzare dei detective privati in modo da avviare delle indagini per scoprire se quanto ha affermato nei fascicoli risulta essere vero. Tutto ciò è stato accompagnato da una legge che autorizza quindi di effettuare indagini riguardo le richieste di risarcimento.

La ricerca di prove all’interno delle frodi assicurative

Un investigatore privato che si rispetti, nel momento in cui inizia la ricerca per le indagini all’interno delle frodi assicurative, si avvale di nozioni tecniche specifiche necessarie per valutare le dinamiche di ogni sinistro stradale insieme alla loro compatibilità con i danni periziati. È molto importante che quest’ultimo conosca nei minimi dettagli il codice della strada e insieme anche al Codice delle Assicurazioni. L’investigatore privato, non Indaga solo sul singolo sinistro ma anche su pratiche precedenti in cui sono stati coinvolti gli stessi assicuratori.

About Marina Gian Nardone

Marina è un'esperta copywriter , si occupa di realizzare articoli redazioni e pubblicitari in linea con Google e gli utenti.

Check Also

riti woodoo

Riti Voodoo, cosa sono?

Il termine ‘Voodoo’ richiama subito alla mente antichi riti tribali e anche maledizioni e pratiche …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *